lunedì 11 dicembre 2017

Segnalazione uscita "Black Kiss" di Raffaella V. Poggi

Escono il 3 Febbraio 2018 i Black Kiss della nostra Raffaella V. Poggi!!
La casa editrice sarà la Newton Compton e, per ora, è segnalata l'uscita solo come ebook.

I racconti dei Black Kiss sono già stati ospiti su questo sito e su FreePassion.it della mia amica Stella, quindi capirete se sarò di parte dicendo che non vedo l'ora di avere tra le mani questo libro. Tutte le vecchie avventure dei nostri musicisti preferiti sono state approfondite e, insieme alle storie degli altri personaggi, i Black Kiss sono diventati qualcosa di spettacolare.

Di più non vi rivelerò, ma vi garantisco che non resterete delusi.


Sinossi

I Black Kiss sono una rock band. Irriverenti, ricchi, famosi e tatuati, sono abituati ad avere tutto ciò che desiderano. Paul Garrison, frontman e chitarrista, con la sua Gibson Les Paul incanta milioni di fan; è abituato a prendere tutto quello che vuole, quando vuole e come vuole. E adesso vuole Amy. Stephen Jensen, batterista e autore, ha il pallino dei felini… e non solo. Bobby Price... be’, lui è quasi normale, ed è il tastierista. E le loro ragazze? Nulla hanno da invidiare a quei “signori”, anzi. Non resta che leggere le loro storie e scoprire perché si chiamano Black Kiss…

sabato 9 dicembre 2017

Darker di E.L. James

A partire da questo weekend è possibile regalare Darker di E.L. James.
Come? Semplicemente acquistando, online e in libreria, la gift card (su cui si può scrivere un messaggio) con cui prenotare e regalare il libro (che vi ricordo essere il seguito di Grey).


Se volete acquistarlo solo per voi invece di regalarlo, potete farlo senza problemi andando in libreria o cliccando sul titolo del libro che vi porterà su Amazon.


Il libro si potrà ritirare in libreria o ricevere direttamente a casa a partire dal 9 Gennaio 2018.

Cliccando su questo link comparirà la mappa con le librerie Mondadori in cui si può acquistare la gift card.

https://www.google.com/maps/d/viewer?mid=1o6nuqdD7hU8QDjDrUfzGzrWttDAZ_UAh&ll=43.43196112132619%2C11.085739549999971&z=7


Cliccando, invece, su questo link (titolo o immagine) potrete leggere il primo capitolo di Darker.

http://darker.librimondadori.it/?_ga=2.101572681.994321635.1512571590-450499212.1452181149


Sperando di avervi fatto cosa gradita, Vi auguro Buona lettura e Buon shopping!

A presto,
Silvia

Uscite librose Mondadori

Salve a tutti,
ecco a voi l'aggiornamento delle uscite della Mondadori.
Vi ricordo di cliccare sul titolo del libro per essere reindirizzati ad Amazon.

Lisa Wingate




La levigata esistenza di Avery Stafford, procuratore federale nella Carolina del Sud, si circonda da sempre dei privilegi che appartengono alla ricchezza economica, alle eccellenti relazioni, alla soddisfazione che dà una professione prestigiosa. Il suo fidanzato presto le chiederà, per come sono messe le cose, di sposarla. Niente male. Ma l'incontro inatteso con una donna ricoverata, come la nonna, in un istituto, un incontro che una persona più superficiale di lei avrebbe relegato nel quaderno delle situazioni spiacevoli (da dimenticare prima possibile), le punge il cuore. Un piccolo dettaglio, un perturbamento che le rimane incollato addosso. Chi era quella donna? cosa voleva dirle? Perché ora Avery non riesce a togliersi quella sensazione di un mondo parallelo che lei non ha, o forse non ha voluto mai intuire. E qui è necessario fare un passo indietro.
Memphis, 1939. La dodicenne Rill Foss e i suoi quattro fratelli più piccoli vengono strappati alla loro vita magica a bordo di un battello sul Mississippi. È bastato che i genitori si allontanassero per una notte. Rapiti e condotti in un orfanotrofio del Tennessee, i bambini Foss sperano che i genitori vengano a salvarli ma la realtà è ben più cruda. La prospettiva è quella di essere venduti a ricche famiglie che non hanno figli e, tramite la crudele direttrice, così accadrà.
Come potrà succedere che questa drammatica vicenda trovi dolorosamente la sua strada verso la coscienza di Avery e, dopo più di mezzo secolo, le apra gli occhi su un segreto che la sua famiglia ha nascosto da lungo tempo? Il cuore non dimentica mai il luogo a cui apparteniamo e per trovare il coraggio di amare occorre intraprendere quel viaggio.


Matteo Losa



Da piccoli abbiamo imparato che il bene vince contro il male. Poi siamo diventati grandi e abbiamo scoperto che non è sempre così. La vita non fa sconti e sognare è la qualità dei coraggiosi. Eppure il lieto fine è possibile, anche quando il tuo antagonista è la malattia. Piccole fiabe per grandi guerrieri è un libro di fiabe contro il cancro, per raccontarlo disegnandone le emozioni attraverso la struttura della fiaba classica. Nove storie, per affrontarlo e possibil­mente sconfiggerlo, senza mai nominarlo. Perché è proprio a questo che servono le fiabe, fin da quando siamo piccoli: esorcizzare e sconfiggere le paure, insegnandoci a conoscere la realtà.
Dalla sorpresa al disgusto, dalla gioia alla rabbia, le emo­zioni entrano in gioco e si muovono nelle storie di personaggi sensibili, poetici e immaginati, a infon­dere coraggio anche quando non ne hai più: Petra con il suo scoglio, il giovincello con la schiena cur­va, il criceto pettirosso, il gigante e molti altri. Fiabe universali, da leggere a ogni età.
Anche se non si è bambini, anche se non si è malati.

L'Intero ricavato del libro verrà devoluto all'AIRC.


Lorenzo Jovanotti
 


«Sbam!» è un pezzo del nuovo album «Oh, vita!» prodotto da Rick Rubin, una grande avventura umana e musicale. «Sbam!» è l'improvviso convergere di infinite linee in un nuovo big bang, un po' più big e un po' più bang. «Sbam!» è questo libro, che è anche una raccolta di racconti e visioni di autori di diversi mondi. «Sbam!» contiene un lungo diario di lavorazione del disco nuovo di Lorenzo "Jova", 80 pagine di avventure ai confini della realtà. «Sbam!» potrebbe essere il numero uno di una nuova rivista che mentre tutto è digitale e il mondo è una timeline lei è di più, è sbam! sbam! sbam! sbam!

 La prima parte è il racconto dell’avventura della produzione del suo ultimo disco con il mitico producer Rick Rubin, mentre la seconda raccoglie i contributi di Dave Eggers, Zadie Smith, Telmo Pievani, Vasilj Grossman… alcuni pezzi sono stati scritti appositamente per il libro, altri sono stati scelti ad hoc.

sabato 11 novembre 2017

Ambrose



Buongiorno a tutti,

Come admin aggiunta non posso certo sostituire la preziosa Silvia con tutte le sue news, così mi limito a postare le segnalazioni interessanti che ci arrivano dal web.

Con un occhio sempre attento al fantasy, lo sapete, ma non solo, anche alla fantascienza, segnaliamo oggi Ambrose di Fabio Carta.



Titolo: Ambrose 
Autore: Fabio Carta
Casa editrice: Scatole Parlanti
Collana: Mondi
ISBN: 978-88-3281-027-1
Data di pubblicazione: 07 giugno 2017
Prezzo: 15,00 €
Genere: fantascienza
Pagine: 212


Sinossi:

Controllore Ausiliario – CA – è uno dei pionieri ad aver sposato la causa della missione Nexus, la frontiera virtuale dove scrivere un nuovo e pacifico capitolo della storia umana. Ma durante la preparazione terapeutica, il suo corpo rimane vittima di danni irreparabili. Logorato dalle metastasi, è costretto a vivere in una speciale tuta eterodiretta da pazzi esaltati, che combattono una guerra in bilico tra realtà e spettacolo. Il suo destino è la morte, mentre un suo gemello elettronico continuerà a simulare la sua esistenza nel ciberspazio.
L’infelicità di CA – figlio delle stelle, alieno agli usi terrestri – subisce uno stravolgimento con la comparsa di Ambrose. Un’entità che si presenta come una rosa stillante ambra, una irriverente voce che lo guida verso sviluppi imprevedibili. Come ribellarsi al proprio destino e scoprire cosa si cela realmente dietro i grandi cambiamenti ai quali l’umanità dovrà far fronte.

L’autore:

Fabio Carta, classe 1975, è appassionato di fantascienza e dei classici della letteratura. Laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico, ha al suo attivo la saga fantascientifica Arma Infero, una serie che a oggi conta due romanzi (Il mastro di forgia, 2015 e I cieli di Muareb, 2016) e il racconto lungo Megalomachia (Delos Books, 2016), scritto unitamente alla finalista del premio “Urania 2016”, Emanuela Valentini. Ha inoltre partecipato con importanti firme della fantascienza italiana all’iniziativa benefica Penny Steampunk (2016), da cui è nato un volume di racconti fantastico-weird a cura di Roberto Cera.

Alla prossima. 
Buona lettura, 
Raf

giovedì 26 ottobre 2017

NUOVE USCITE Mondadori

Buonasera a tutti, 
sempre a regime ridotto per l'assenza dell'Admin Silvia, desideriamo segnalare alcune nuove uscite particolarmente interessanti. Cliccate sul titolo per essere reindirizzati ad Amazon.



Francesco Vidotto 



  
       
 Storia di un amore implacabile, di una ricerca intima a dispetto di tutto, Meraviglia ci accompagna negli anni difficili della formazione di un adolescente, che non eccelle, che non è ammirato, che fatica a individuare i propri contorni, ma che proprio nell’accettazione di sé e degli eventi riuscirà a trovare il senso di una vita che, seppur sghemba, gli appartiene profondamente. Lorenzo è nato e cresciuto tra le Dolomiti, in un piccolo paese nel cuore dei Monti Pallidi. Ama la propria vita immersa nella natura e mai la vorrebbe cambiare, senonché il lavoro del padre lo costringe a trasferirsi in città proprio quando è il momento di iniziare le scuole superiori. Gli tocca frequentare un liceo di cemento grigio che quel suo piccolo paese avrebbe potuto contenerlo tutto quanto. Ogni cosa cambia. Lorenzo si sente fuori posto: straniero nella nuova vita ed estraneo a ciò che gli altri si aspettano da lui. I genitori insistono nel pretendere dei risultati scolastici che stentano ad arrivare, senza capire il suo disagio. Persino gli insegnanti lo abbandonano nell’indifferenza, al pari di un naufrago, e lui rimane in silenzio, al banco, in attesa che il tempo trascorra. Poi un giorno arriva Lavinia: Lavinia che è bella e ha gli occhi talmente neri che è impossibile distinguerne le pupille; Lavinia che è forte e lo salva da un branco di bulli; Lavinia che gira per la città in bicicletta coi suoi maglioni extralarge e il cappellaccio nero; Lavinia che va sempre al cuore delle cose; Lavinia che gli insegna a percepire la musica delle parole, a vivere di storie. L’amicizia che nasce tra loro è un sentimento forte e raro, capace di farli sentire completi. Ma la vita di lei nasconde ombre che oscurano ogni luce, ombre che trascinano in abissi troppo profondi. Insieme ci provano a sopravvivere, ad aggrapparsi a questa amicizia che per Lorenzo è molto di più: è amore. Amore bruciante e assoluto. Eppure nulla serve, e Lorenzo e Lavinia non potranno fare altro che perdersi di vista. Ma quello che Lavinia ha insegnato a Lorenzo è rimasto inciso in lui: le parole e la musica che riescono a comporre diventeranno un’ancora di salvezza, il centro pulsante della sua esistenza. Finché, un giorno, un evento incredibile sconvolgerà l’equilibrio faticosamente conquistato.   

Chiara Benzoni 


Questo romanzo di formazione è stato scoperto in tempi non sospetti dallo stesso editore di David Foster Wallace, Chuck Palahniuk e Bret Easton Ellis. E' il punto di vista di una ragazzina italiana trapiantata ad Hollywood dalla sua famiglia durante gli scontri razziali del 92. Uno sguardo crudo verso un paese pieno di violenza e una società americana che rispecchia molto quella del Trump di oggi. Come si fa a mantenere un modello di famiglia italiana compatto anche quando la terra attorno trema? 
Scelto da Amazon come libro del mese ad Agosto. 
Il NY Times lo nomina libro da leggere per l'estate 2017, definendolo “viscerale e culturalmente astuto” e segnalando la Barzini come scrittrice da tenere vivamente d'occhio. 
Esquire Magazine lo ha appena messo al primo posto nella classifica dei libri del 2017 usciti finora, definendolo “ipnotizzante e audace”. 
La BBC trova il romanzo “sofisticato e trasgressivo”. Elle Magazine lo definisce cinematografico, sexy e sporco e lo consiglia agli appassionati di Elena Ferrante. 
In un'intervista con l'autrice, il Vogue americano di Anna Wintour trova il libro “scritto con una prosa travolgente. Una visione indomita della sessualità adolescenziale accompagnata da dialoghi molto potenti.” 
E il Los Angeles Times lo considera un libro da non perdere e celebra la Barzini come acuta osservatrice culturale. 


 
Ci fu un silenzio e poi un alito caldo e costante contro la schiena, un vento forte e secco che soffiava dal deserto spingendomi verso la città e il suo oceano. Mi toccava, muovendosi in tante direzioni contemporaneamente, sfiorandomi le tempie. Avevo già sentito quella brezza, avevo visto quella luce e sapevo cos’era: il luminoso invisibile. Questa volta feci come aveva detto Max. Non cercai di afferrarlo, non mi concentrai né provai a capirlo. Lo lasciai splendere. 
 Ecco poche righe che contengono tutte le parole del romanzo di Eugenia: cielo, luce, vento, città, oceano, splendore. Mancano però le parole amore, rabbia, terremoto che costelleranno le avventure della nostra imprevedibile protagonista. Eugenia si catapulta, adolescente romana con la sua famiglia “che non fa mai le cose come si deve”, in una zona decisamente ruvida di Los Angeles, agli inizi degli anni ’90. Attraverso i suoi occhi stupefatti vediamo accumularsi l’amore, la droga e gli eccessi, le amicizie travolgenti e delicate, l’affiorare di una coscienza politica. E poi Los Angeles con una natura selvaggia che affiora dai marciapiedi, dalla terra che trema, dispersa e fluttuante in un disordine alieno di strade e persone. E come un rombo di un aereo intercontinentale lontano nel cielo, la coscienza di Eugenia, con il suo linguaggio emotivo e psichico unici, agisce e sgretola impietosamente il falso mito di un’America idealizzata, dove tutto è in vendita. Il primo ad accorgersi di questo libro è stato Gerry Howard, l’editore americano di David Forster Wallace: il primo a capirne la potenza innovativa definendolo “meravigliosamente vibrante”, il primo che ha visto in questa storia il talento e l’accuratezza, la regola ferrea di un lavoro durato cinque anni. Un libro che l’autrice ha scritto prima in inglese e poi tradotto in italiano. Un’ispirazione severamente coltivata dunque, come un debutto deve essere.


Fabio Genovesi



Fabio ha sei anni, due genitori e una decina di nonni. Sì, perché è l'unico bimbo della famiglia Mancini, e i tanti fratelli del suo vero nonno – uomini impetuosi e pericolosamente eccentrici – se lo contendono per trascinarlo nelle loro mille imprese, tra caccia, pesca e altre attività assai poco fanciullesche. Così Fabio cresce senza frequentare i suoi coetanei, e il primo giorno di scuola sarà per lui un concentrato di sorprese sconvolgenti: è incredibile, ma nel mondo esistono altri bambini della sua età, che hanno tanti amici e pochissimi nonni, e si divertono tra loro con giochi misteriosi dai nomi assurdi – nascondino, rubabandiera, moscacieca. Ma la scoperta più allarmante è che sulla sua famiglia grava una terribile maledizione: tutti i maschi che arrivano a quarant’anni senza sposarsi impazziscono. I suoi tanti nonni strambi sono lì a testimoniarlo. Per fortuna accanto a lui c’è anche un padre affettuoso, che non parla mai ma con le mani sa aggiustare le cose rotte del mondo. E poi la mamma, intenzionata a proteggere Fabio dalle delusioni della vita, una nonna che comanda tutti e una ragazzina molto saggia che va in giro travestita da coccinella. Una famiglia caotica e gigantesca che pare invincibile, finché qualcosa di totalmente inatteso la travolge. Giorno dopo giorno, dalle scuole elementari fino alle medie, il protagonista cerca di crescere nel precario equilibrio tra un mondo privato pieno di avventure e smisurato come l’immaginazione, e il mondo là fuori, stretto da troppe regole e dominato dalla legge del più forte. Tra inciampi clamorosi, amori improvvisi e incontri straordinari, in un percorso di formazione rocambolesco, commovente e stralunato, Fabio capirà che le nostre stranezze sono il tesoro che ci rende unici e intanto scoprirà la propria vocazione di narratore perdutamente innamorato della vita. Dopo il successo di Chi manda le onde, premio Strega Giovani 2015, Fabio Genovesi torna con un romanzo luminoso e coloratissimo, divertente e poetico, capace di alternare con straordinaria efficacia i registri e di farci passare in un attimo dal riso alla commozione. Il mare dove non si tocca si legge d’un fiato e resta per sempre nel cuore, insieme alla voce unica del narratore, un ragazzo con la testa piena di domande e il cuore traboccante di storie.



La mia storia italiana 

SHI YANG SHI   

     
 “Per tutto il viaggio me ne restai con la testa appoggiata al sedile. Era la prima volta che volavo, mi facevano male le orecchie, avevo un po’ di nausea, e mi spaventavo ogni volta che l’aereo traballava. Nei pochi momenti che ero sveglio sbirciavo verso il finestrino alla mia sinistra e inventavo storie coi personaggi che le forme delle nuvole di volta in volta mi suggerivano. Erano nuvole di mían hūatáng, ‘cotone caramella’, lo zucchero filato che spiluccavo, in Cina, fra le bancarelle dei mercatini serali. Era il marzo del 1990 e, a soli undici anni, stavo volando verso Ouzhōu, l’Europa, insieme a Mama, mia madre...”  Inizia così l’avventura di Shi Yang Shi in Italia, un mondo sul quale ha spesso fantasticato ma che scoprirà fin da subito molto diverso da come lo aveva immaginato. Dopo un viaggio interminabile, infatti, il piccolo Yang, in Cina studente brillante e figlio unico adorato di genitori benestanti, si ritrova a Milano, senza il padre, costretto a dormire insieme a Mama su giacigli improvvisati nella cucina di una famiglia di conoscenti, alle prese con una lingua di cui non sa nemmeno una parola e circondato da lǎowài, stranieri dagli occhi grandi e naso grosso che si assomigliano un po’ tutti. Tutto per lui è nuovo e difficile, e dopo solo pochi mesi che sembrano però una vita intera, i suoi sogni di bambino si sono già accartocciati l’uno dopo l’altro di fronte alla realtà. A mano a mano che questo accade, lo strappo che la partenza da Jǐnán ha prodotto nel suo giovane cuore di seta avanza, inesorabile e silenzioso. Perché la sua anima è divisa, in bilico, tra la vecchia vita in Cina e la nuova in Yìdàlì, tra vecchie e nuove abitudini, tra la voglia di rispettare la tradizione e la famiglia e il desiderio di affermare se stesso, realizzando i suoi sogni. Come se dentro di lui germogliasse invisibilmente un seme biforcuto, che non sa se svilupparsi verso l’obbedienza o la ribellione. Nel raccontarci i tentativi fatti per raggiungere un equilibrio faticoso quanto delicato, Yang ci trasporta nel suo mondo multicolore di giovane cinese cresciuto in Italia regalandoci una storia che sa essere amara, ma anche divertente e piena di speranza. 




Vanni Santoni 
         
     
 Un autore di grande spessore letterario che si cimenta con il genere fantastico, uno scrittore eclettico e vulcanico alla Neil Gaiman.   
       A volte i sogni possono essere il rifugio da una realtà ingrata. Ma quando il confine tra sogno e realtà sbiadisce, la situazione può sfuggire di mano.  Federico Melani, ventenne di provincia indolente e caratteriale, in rotta con tutto e tutti, comincia a fare un sogno ricorrente. Di più: un sogno seriale, che va avanti con o senza di lui. Lì le cose sono molto diverse rispetto al contesto in cui vive: è atteso con ansia, e intuisce di avere importanti responsabilità. È infatti uno dei delegati, assieme a mostri, dèi e esseri bizzarri di ogni tipo, a un summit dove si prenderanno decisioni cruciali per il destino di molti mondi. Ma perché tutte le delegazioni hanno tre membri mentre le sedie accanto a lui sono vuote? Dove sono i suoi compagni?  Ben presto Federico si ritrova così coinvolto dalla vicenda da preferire il sonno – indotto con metodi più o meno naturali – alla veglia. Sarà l’inizio di un’avventura vertiginosa che lo porterà a stringere inaspettate alleanze, a combattere creature fantastiche e archetipiche, a rubare armi mitologiche e a prendersi cura di una bambina- imperatrice capace di regalare diverse sorprese.  Autore di memoir e narrazioni realistiche (Muro di casse, La stanza profonda), romanzi generazionali e fantastici (Gli interessi in comune e Terra ignota), Vanni Santoni costruisce un urban fantasy singolare e spassoso, ambientato tra la Toscana e l’universo onirico, che gioca – oltre che coi generi – con gli stilemi narrativi del cinema anni Ottanta e dei videogame, trascinando il lettore in una grande cavalcata sulla carovana dei sogni. 


        
150 RICETTE GOLOSE MADE WITH LOVE 
Valentina Boccia

        
 Crostate, biscotti, ciambelloni, torte per colazioni e merende,  cheesecake, dessert freschi e dolci speciali per le grandi occasioni.  Dalla foodblogger più dolce della rete 150 golosissime ricette: crostata al limone, graffe napoletane, zuccotto, tiramisù, ciambella al cioccolato, frittelle alle mele, torte “5 minuti” e tante ricette inedite. 


      «Ho sempre pensato che preparare un dolce fosse un gesto d'amore verso se stessi, ma soprattutto verso gli altri. Si rende felice qualcuno con pochi e semplici ingredienti, gli si dona un po' del proprio tempo, indipendentemente dal risultato o dal grado di esperienza. E regalare piccoli istanti di felicità è stato uno dei miei obiettivi fin da quando ho aperto il blog Ho Voglia di Dolce cinque anni fa. In questo libro c'è parte del mio mondo: ogni dolce racconta una storia, emozioni ed esperienze vissute dai biscotti che mio nonno mi comprava da piccola, e che preparo quando ho bisogno di rilassarmi, alle colazioni amorevoli con cornetti e graffe della mia mamma. Ci sono i pomeriggi passati a preparare dolci per mia sorella e altri trascorsi con la nonna a sfogliare libri di cucina. Ci sono giorni intensi di studio e notti insonni di lavoro con mio marito Luca per dare vita a quello che oggi è un grande progetto, il mio, il nostro e un po' anche il vostro. Ci sono i luoghi del cuore, i profumi della mia terra, i tanti viaggi che mi hanno arricchito l'anima e la cultura culinaria. Ci sono l'affetto e il supporto di tutte le persone a me più care e di quelle che hanno creduto in me. Ma ci siete anche voi, che mi scegliete ogni giorno, che mi spronate a dare il meglio e mi permettete di entrare nelle vostre case anche solo con un dolce, contribuendo a un piccolo momento di felicità. E adesso mani in pasta, golosi! Pronti a seguirmi in questo dolcissimo viaggio?  


Spero abbiate gradito la mia intrusione, alla prossima
Raf









giovedì 20 luglio 2017

Da chiusura a stand by

Da chiusura a stand by. A presto... spero 😘





Chiusura Vivere Nei Libri

Vivere Nei Libri chiude

Salve a tutti,
sono Silvia e mi ritrovo a fare questo post con profonda tristezza perchè in Vivere Nei Libri ci sono 4 anni della mia vita.
Il motivo che mi ha portato a chiudere è molto semplice: non sto bene. Non è niente di serio (più o meno), ma abbastanza serio da costringermi a prendere questa decisione per dedicarmi a me stessa e riprendermi.

So che diverse persone aspettavano delle recensioni e molte altre aspettavano i nostri post (soprattutto sulla pagina facebook) per tenersi aggiornate, ma, per ovvi motivi, non ho molta altra scelta.

Il sito Vivere Nei Libri verrà lasciato aperto (e mai più aggiornato) per dare modo a tutti di continuare a leggere le traduzioni, i racconti e i vari articoli, ma le varie pagine social verranno tutte chiuse (facebook, twitter, instagram e google +).

Consentitemi di ringraziare Ross e Calla Viola che negli ultimi due anni sono state al mio fianco in questa impresa (Ross era su facebook e si occupava dei giveway, mentre Calla delle recensioni su richiesta), ma, soprattutto, permettetemi di ringraziare la mia amica, l'admin silenzionsa, che è stata al mio fianco da quando ho aperto, monitorava tutto e mi aiutava quando io non potevo gestire il blog. Senza di lei non so come sarebbe andata.

Chiudo questo post (io con le lacrime, voi non so), ringraziando tutti i lettori che ci hanno seguito - da quelli che sono con noi dall'inizio a quelli che sono arrivati nel mentre o che ci hanno trovato da poco - per essersi fidati di noi e aver apprezzato i nostri post.
Spero vi siate divertiti quanto ci siamo divertite noi e che continuerete a "Vivere Nei Libri" proprio come faremo noi - senza esagerare perchè la realtà è sempre la realtà -

È stato un piacere e un onore gestire Vivere Nei Libri e tenere informati tutti voi

Baci e Saluti a tutti
Silvia
 

martedì 20 giugno 2017

Segnalazione uscita "Winter - Cronache lunari" di Marisa Winter


Serie, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Fantascienza
Versione: cartacea
Serie: Cronache lunari, ultimo volume

Sinossi

La giovane principessa Winter è molto amata dal suo popolo per la sua grazia e la sua gentilezza. E, nonostante le cicatrici che ne deturpano il volto, è considerata uno splendore dai Lunari, anche più della regina Levana, la sua matrigna. Winter, poi, disprezza la sovrana con tutta se stessa, anche perché sa che la donna non approverà mai i suoi sentimenti per il bel Jacin, amico d’infanzia nonché guardia del palazzo. Ma Winter non è la fragile creatura che Levana pensa che sia. Infatti, la ragazza ha l’occasione di privarla del suo potere. E ora, grazie all’aiuto della cyborg Cinder e delle sue alleate, le viene offerta la possibilità concreta di dare inizio a una rivoluzione che rovesci la sovrana e ponga fine così alla guerra che infuria ormai da tanti, troppi anni. Riusciranno Cinder, Scarlet, Cress e Winter a sconfiggere Levana e a trovare ognuna il proprio lieto fine?

In questo ultimo volume delle “Cronache lunari”, Marissa Meyer costruisce un finale mozzafiato che di certo non deluderà i tanti fan della serie.

Marissa Meyer è nata nel 1984, ed è da sempre appassionata di fantascienza. Scrive nel suo studio disseminato di oggetti da fiaba vintage, ma quando scrivere assomiglia troppo a un lavoro serio, lo fa a letto col suo portatile e una tazza di caffè. Vive a Tacoma, nello stato di Washington, con suo marito e due gatti. Con Mondadori ha pubblicato, sempre per la serie “Cronache lunari”, Cinder (2012), Scarlet (2013) e Cress (2016).

Clicca sull'immagine per acquistare 

sabato 17 giugno 2017

Segnalazione uscita "Le stelle si guardano da lontano" di Monica Sabolo


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa Contemporanea
Versione: ebook, cartacea

Sinossi

Crans-Montana è l’amore. Anzi no, è l’innamoramento. È il regno di una gioventù occupata solo dai propri desideri e dal fascino che naturalmente irradia la giovinezza. Era l’inverno del 1965? L’estate del 1966? Non ha nessuna importanza. Un gruppo di ragazzi ebrei di buona famiglia si ritrova due volte all’anno per le vacanze nella località svizzera che dovrebbe simboleggiare aria limpida e tranquillità. Ma per i ragazzi, che a Parigi conducono vite ordinarie, Crans-Montana è il luogo dove la luce è forte, il cielo tagliente, le foreste cupe e inquietanti. È il luogo selvaggio dove poter finalmente godere della libertà – dove i cuori battono troppo forte. Loro fremono e osservano la banda delle tre C. Chris, Charlie e Claudia. Sempre insieme, con l’aria di divertirsi e infischiarsene del mondo attorno. Una costellazione perfetta e luminosa fatta di capelli sciolti sulle spalle, sorrisi maliziosi e gambe lunghe, sguardi spavaldi. Un gruppetto di divinità che sembra essere lì, a pattinare sul ghiaccio o bere una Coca-Cola con la cannuccia, solo per farsi ammirare, per turbare i cuori dei ragazzi. E loro le spiano come investigatori che conoscono il sospettato, sulle piste da sci, a bordo piscina, fuori dai night club. Raccolgono indizi, prove della loro esistenza: sigarette al mentolo, chewing gum Hollywood al limone, caramelle alla violetta, e un anello con un teschio di onice dimenticato sul bordo di un lavandino e infilato febbrilmente in una tasca – la prova lampante del grande mistero femminile. Gli anni passano. I ragazzi diventano adulti, i destini si separano e le vite fanno il loro corso lontano dalle montagne svizzere. Eppure il ricordo delle tre ragazze continua a perseguitarli come il fantasma di una giovinezza dorata eppure piena di segreti. In fondo “erano i nostri primi amori, e in seguito tutte le altre donne della nostra vita sarebbero state paragonate a loro, e nessuna avrebbe mai potuto cancellare i loro fantasmi, che riemergevano più reali delle nostre mogli, delle amanti, delle madri dei nostri figli”. E nei trent’anni che seguiranno ognuno di loro cercherà di raggiungere qualcosa di grande, l’amore, la verità o semplicemente il senso di esistere e che la propria esistenza non sia vana. Finendo per tornare sempre a Crans-Montana.

Monica Sabolo è nata a Milano il 2 luglio 1971, è stata giornalista di «Elle» e «Grazia Francia», attività che ha lasciato per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.

https://www.amazon.it/stelle-guardano-lontano-Monica-Sabolo-ebook/dp/B071SH71TQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1497724470&sr=8-1&keywords=le+stelle+si+guardano+da+lontano
Clicca sull'immagine per acquistare

Segnalazione uscita e Recensione "Usami" di Samy P.


Singolo (forse), Self
Anno: 2017
Genere: Erotic Romance
Versione: ebook, cartacea


Sinossi

“Usami”. Una voce bassa e profonda sussurra una sola parola all’orecchio di Sara. Milioni di brividi le attraversano il corpo e il respiro le muore in gola.

Sara è un avvocato ambizioso, ha trentacinque anni, un bel fidanzato, amici cari e fidati e un appartamento delizioso sui tetti di Parma.
Una vita perfetta. O forse no…
Il desiderio di qualcosa di diverso e il bisogno di scoprirsi la spingono a entrare in quella stanza peccaminosa, in quel club riservato ed esclusivo, dove un misterioso lui la conduce in luoghi sensuali e perversi che le sono sempre parsi lontani e inarrivabili, ma che, dentro di sé, sa di bramare più di ogni altra cosa.
Avvolta dalle spire del piacere e da due braccia forti, Sara inizia un viaggio fatto di odori, sensazioni, suoni e sapori che la porteranno alla scoperta della propria anima.
Ma chi è quell'uomo sconosciuto, in realtà? E perché lui è lì, con lei?
Che cosa nasconde e quale segreto inconfessabile lo costringe dietro una porta chiusa in una stanza buia?
Sara non sa nulla di lui, non conosce la sua voce, non conosce il suo volto. Solo quel profumo, che la tormenta giorno e notte…



Cover edizione cartacea


Estratto
- Prologo - 

Dio, quella bocca!
Ne contemplo il colore rosso come il peccato e la pienezza, come quella di un frutto estivo maturo. E ho un solo scopo: averla su ogni parte del mio corpo.
Voglio che tracci sentieri infuocati, umidi.
Voglio che ne escano gemiti, respiri.
Voglio sentire il corpo di quella donna vibrare sotto le mie dita, i suoi seni pieni spingere contro le mie mani che li stringono, con forza. Voglio usarne ogni angolo segreto per il mio piacere, per prendermi tutto quello che mi serve e per godere di lei fino a morirne.
Voglio starle dentro fino a perdermici, possedere la sua anima e vivere ogni suo singolo orgasmo, insieme ai miei.
Le farò desiderare di non essere di nessun altro, se non mia.
E voglio che lei usi me, fino a svuotarmi.
Che soddisfi il suo corpo attraverso il mio, che mi consideri un mezzo per toccare le vette più alte di perdizione.
Che dimentichi le inibizioni e che liberi la sua vera essenza: lo leggo nei suoi movimenti, nei suoi sospiri, so quanta sensualità ed erotismo tiene imbrigliati, nascosti. Posso intuirlo anche osservandola da lontano, in quella luce che brilla nei suoi occhi di cielo e in quel gesto veloce che fa per inumidirsi le labbra, con la sua peccaminosa lingua.
Sulla mia bocca prende forma un sorriso audace, perché sto per svelarle ciò che brama la sua mente, quello di cui ha bisogno il suo corpo.
Perché tra pochi istanti, finalmente...
Sarà mia!


Recensione

Ciao a tutti!
In questi giorni – per non dire settimane – ho avuto sulla spalla un diav angioletto che mi sussurrava «Leggi "Usami" di Samy che ti può piacere; Leggi "Usami" di Samy che ti può piacere...» e così, alla fine, ho accettato di leggerlo ed ora eccomi qui a recensirlo.

lunedì 12 giugno 2017

Segnalazione uscita "L'anima della frontiera" di Matteo Righetto


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa storica
Versione: ebook, cartacea

Sinossi

Nevada. Sembra il nome di un deserto, e invece è il luogo in cui vive la famiglia De Boer, in alta val Brenta. Una terra circondata da boschi aspri, dove le case si inerpicano su pendii vertiginosi. Sono gli ultimi anni dell’Ottocento e i De Boer, che lavorano nei campi di tabacco, il pregiatissimo Nostrano del Brenta, vivono consapevoli che solo nella muta e rispettosa alleanza tra uomini e natura selvaggia esiste una possibilità di sopravvivenza. Augusto è il capofamiglia, un uomo taciturno, lavoratore instancabile, capace di ascoltare la voce dei boschi e il fischio del vento. Jole, la figlia maggiore, ha la stessa natura selvatica del padre e una sfrenata passione per i cavalli.
I proventi del tabacco però non sono sufficienti a far campare la famiglia con dignità. Ecco perché Augusto un giorno decide di tentare il viaggio oltre la frontiera austriaca per contrabbandare l’eccedenza del raccolto. Un cammino impervio attraverso sentieri e passaggi impraticabili, minacciato dalle bestie feroci, dagli agguati dei briganti e dalla sorveglianza dei finanzieri. Jole ha quindici anni quando suo padre stabilisce che è giunto il momento di portarla con sé: qualcun altro deve conoscere la strada. Non passerà molto tempo prima che la ragazza si trovi a dover compiere il viaggio da sola. Inoltrandosi con solenne lentezza in una natura maestosa, rifugio accogliente e poi, d’un tratto, trappola insidiosa, Jole cerca di portare al sicuro il suo prezioso carico e di capire cosa sia successo al padre, che tre anni prima non ha più fatto ritorno proprio da una spedizione in Austria.

L’anima della frontiera è un romanzo unico, lirico e scarno, nitido come un cielo spazzato dal vento. Matteo Righetto descrive con maestria scenari naturali di grande bellezza e ne fa il correlativo oggettivo dell’anima delicata e forte della sua splendida protagonista. Un western letterario che con una scrittura pulitissima e quasi materica riesce a trasmetterci un’epica intima e solenne.

Matteo Righetto è nato nel 1972 a Padova, dove insegna Lettere. Ha pubblicato Savana Padana (TEA, 2012), La pelle dell’orso (Guanda, 2013), da cui è stato tratto un film con Marco Paolini per la regia di Marco Segato, Apri gli occhi (TEA, 2016, vincitore del Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo) e Dove porta la neve (TEA, 2017). Scrive articoli di cultura per Il Foglio. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue e, in particolare, L’anima della frontiera è diventato un caso letterario con traduzioni già avviate in molti paesi, tra cui Gran Bretagna, Australia, Canada, Germania e Olanda, prima ancora della sua pubblicazione in Italia.

https://www.amazon.it/Lanima-della-frontiera-Matteo-Righetto-ebook/dp/B0725QCZCB/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1497268465&sr=1-1&keywords=l%27anima+della+frontiera
Clicca sull'immagine per acquistare

Segnalazione uscita "Ti va di ballare?" di Lisa Jonah Dyer e Stephen Dyer


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa Contemporanea
Versione: ebook, cartacea

Sinossi

È una verità universalmente riconosciuta che tutte le figlie prima o poi arrivino alla conclusione che le loro madri sono pazze. Sospettavo da tempo che la mia avesse qualche rotella fuori posto, ma la certezza è arrivata quando ha aggiunto “cane da concorso” alle mie attività di “studentessa” e “atleta”, rendendo le mie già impegnatissime giornate una corsa a ostacoli senza fine.
Megan McKnight non è la più femminile e mondana delle ragazze di Dallas. Indossa sempre jeans sbiaditi, vecchie magliette e stivali da cow-boy, compra reggiseni sportivi e slip di cotone in confezioni risparmio. Sfoggia un viso pieno di lentiggini e un’abbronzatura da muratore, porta i capelli sempre raccolti in una coda, ha labbra costantemente screpolate e unghie rovinate e sporche. E poi è totalmente incapace di sbattere le ciglia, truccarsi e flirtare con i ragazzi come fanno le sue coetanee super sexy. In fin dei conti, la sua vita è sempre ruotata intorno allo studio, ai cavalli e... al calcio. Il suo sogno più grande, infatti, è entrare nella Nazionale femminile, e la stagione che sta per iniziare sarà la sua ultima occasione per realizzarlo. Peccato che sua madre, senza dirle nulla, l’abbia iscritta alla stagione delle debuttanti... proprio lei, che al tacco dodici ha sempre preferito i tacchetti delle scarpe da calcio. Ritirarsi non è un’opzione possibile perciò, tra un allenamento, una partita e un corso in università, Megan sarà costretta a trovare il tempo per lezioni di portamento e di danza, serate di beneficenza e balli preparatori al debutto in compagnia di bellissimi ragazzi (e forse, perché no?, possibili fidanzati).
Iniziata di malavoglia per accontentare la madre sull’orlo di una crisi di nervi, l’avventura di Megan in un mondo di formalità, lustrini e buone maniere diventerà un’occasione unica per vivere esperienze che mai avrebbe pensato di fare e forse anche per imparare ad andare oltre i pregiudizi e le apparenze.

In questo loro romanzo d’esordio, Jonah Lisa e Stephen Dyer, affermati sceneggiatori hollywoodiani, confezionano una commedia romantica fresca e divertente che vi farà ridere fino alle lacrime.

Jonah Lisa Dyer e Stephen Dyer, entrambi sceneggiatori, lavorano insieme da vent’anni. Dalla loro collaborazione tra le altre cose, è nata la sceneggiatura del film Hysteria (2011) con Hugh Dancy, Maggie Gyllenhaal, Felicity Jones e Rupert Everett. Questo è il loro primo romanzo.




https://www.amazon.it/Ti-va-ballare-Stephen-Dyer-ebook/dp/B07213Q3F5/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1497265343&sr=8-3
Clicca sull'immagine per acquistare


domenica 28 maggio 2017

Segnalazione uscita "Prima che sia domani" di Clare Swatman


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa Contemporanea
Versione: ebook, cartacea


Sinossi

                      Trovi la tua anima gemella...
Alcune persone non si accorgono di essere in presenza dell’amore della loro vita neanche quando se lo ritrovano proprio davanti agli occhi. Per Ed e Zoe è stato così: si sono incontrati il primo giorno di università, hanno condiviso anni bellissimi come coinquilini nello stesso appartamento, si sono innamorati... Si sono persi di vista... Poi le loro strade si sono incrociate più volte ma, per motivi sempre diversi, sembrava che non fosse mai il momento giusto. Solo anni più tardi, dopo che entrambi si sono lasciati alle spalle varie esperienze, il loro amore è finalmente sbocciato...
                                                               ...e poi succede qualcosa di inimmaginabile.
Un giorno, mentre stava andando al lavoro in bicicletta, Ed viene coinvolto in un incidente. Zoe è letteralmente incapace di reagire a un evento così tragico, non riesce a trovare una maniera per sopravvivere. Non è pronta a lasciare andare i ricordi. Come può dimenticare tutti i momenti felici, dal loro primo bacio a tutta una vita costruita insieme? Ma, soprattutto, Zoe è tormentata dalla consapevolezza che ci sono delle cose che avrebbe assolutamente dovuto dire a Ed...
                                                                          Ma forse non è troppo tardi...

Clare Swatman è una giornalista inglese. Lavora per diversi settimanali, come «Bella», «Best», «Woman’s Own» e «Real People», dove si occupa di tematiche femminili. Vive a Hertfordshire con il marito e due figli.
Prima che sia domani è il suo primo romanzo: dopo il grande successo in Gran Bretagna, è ora in corso di pubblicazione in venti paesi.


https://www.amazon.it/Prima-che-domani-Clare-Swatman-ebook/dp/B072PC5HYT/ref=sr_1_1_twi_kin_2?ie=UTF8&qid=1495984662&sr=8-1&keywords=prima+che+sia+domani
Clicca sull'immagine per acquistare


venerdì 19 maggio 2017

Cyberbullismo: approvata la legge contro i bulli del Web

Io sono cresciuta con lo svilupparsi della tecnologia e ne ho visto i danni, ho visto "i modi" per comunicare evolversi durante la mia adolescenza. Conosco i danni che può causare e so che i miei nipoti avranno maggiormente a che fare con tutto ciò che ne concerne. Io so come difendermi, loro no, e i genitori non potranno aiutarli perchè non hanno la minima idea di come funzionino queste cose.
Per questo e altri motivi questo blog si era già schierato apertamente contro chi usa il web, sopratutto i social network, per insultare, denigrare, e diffamare chiunque non gli stia a genio (potete leggere l'articolo precedente qui ⇒Reato di ingiurie e diffamazione a mezzo internet e quando ho parlato del libro Tredici di Jay Asher qui ⇒ Tredici) e quest'oggi, in occasione del varo della legge ufficiale contro il cyberbullismo, ho deciso di fare un altro articolo per spiegarvi come funziona il tutto e consigliarvi un libro di qualche anno fa che la Mondadori sta ripubblicando proprio per aiutare chi ha a che fare con il cyberbullismo, fenomeno strisciante e abbietto, perchè avviene dietro una tastiera.

martedì 16 maggio 2017

Recensione "Uccidimi" di Chiara Cilli


Serie, Self
Anno: 2016
Genere: Dark Romance
Versione: ebook, cartacea
Serie: Blood Bonds, Vol.3







Sinossi


Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così.
Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua.

Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto.
 Ero pronto ad uccidere la donna che si era presa tutto me stesso.
 
Ma la mia sofferenza non è ancora terminata.
Ma me l'hanno portata via.

Sta venendo a riprendermi, lo sento.
Me la riprenderò, a qualsiasi costo.

E questa volta non potrò fermarlo.
E questa volta non fallirò.

A meno che non sia io a ucciderlo.

**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.


lunedì 15 maggio 2017

Segnalazione uscita "Britt-Marie è stata qui" di Fredrik Backam


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa
Versione: ebook, cartacea

Sinossi

Britt-Marie ha sessantatré anni, un marito che accudisce con dedizione, una vita da casalinga premurosa con l’ossessione per l’ordine e la pulizia. Ma cosa accadrebbe se scoprisse che il tranquillo Kent la tradisce da anni? Lo lascerebbe. E allora eccola qui, Britt-Marie, sessantatré anni, un po’ in ansia per il futuro e un po’ in preda alla nostalgia per il buon caffè di casa, mentre si registra (come una criminale!) all’ufficio di collocamento. Ora che vive sola, infatti, teme che, se dovesse capitarle qualcosa di brutto, nessuno se ne accorgerebbe. Meglio avere un lavoro allora. Fosse anche in un paesino sperduto, con un campo da calcio chiuso, una scuola chiusa, una farmacia chiusa, un negozio di liquori chiuso, un ambulatorio chiuso, un negozio di alimentari chiuso, un centro affari chiuso e una strada che porta in due direzioni. Abitato da adulti alcolizzati e ragazzini che passano il tempo giocando a calcio in un parcheggio. Britt-Marie atterra come un alieno nella piccola comunità di Borg, ma i suoi modi burberi e formali, la sua mania per la pulizia conquistano subito gli abitanti. Viene addirittura nominata allenatrice della squadra di calcio. E lei si lascia trascinare, in pochi giorni stringe amicizie e fa molte più esperienze di quante ne abbia mai fatte in tutta la sua vita.
Così, quando un tragico evento sconvolge la comunità, Britt-Marie capisce che è venuto il suo momento di combattere.

Dopo lo scorbutico e adorabile Ove, il protagonista del suo romanzo d’esordio che ha appassionato milioni di lettori, Fredrik Backman crea un altro memorabile eroe. Britt- Marie è stata qui è la storia di una trasformazione, di una donna e di un’intera comunità. Il racconto divertente e toccante su come anche la più burbera delle persone possa rivelarsi tenera e amorevole, e possa lasciare il segno nella vita degli altri, facendo ricordare per sempre di “essere stata qui”.

Fredrik Backman è giornalista e blogger di enorme successo. I suoi romanzi sono stati tradotti in più di trentadue paesi, diventando dei bestseller internazionali. Per Mondadori ha pubblicato L’uomo che metteva in ordine il mondo e Mia nonna saluta e chiede scusa.

https://www.amazon.it/Britt-Marie-stata-qui-Fredrik-Backman-ebook/dp/B06ZZQ1C54/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1494877310&sr=1-1&keywords=britt-marie+%C3%A8+stata+qui
Clicca sull'immagine per acquistare

Segnalazione uscita "Quello che non vuoi sapere" di Jessica Treadway


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Thriller psicologico
Versione: cartacea

Sinossi

Al centro di questo romanzo c’è la voce intensa e sofferta di una madre, di una donna. Lei e il marito, tre anni prima, sono stati brutalmente attaccati in casa, il marito è morto e lei, pur sfigurata, è sopravvissuta. Incapace di ricordare quei brevi momenti di ferocia, Hanna vede davanti allo specchio tutti i giorni i lineamenti di un volto, il suo, che hanno l’aria di essere stati smontati e poi rimessi insieme, come in un quadro di Picasso. Adesso Hanna, con un occhio malandato che la chirurgia plastica non è riuscita a ricostruire, si sente ancor di più vicina alla figlia Dawn. Fin da piccola, infatti, Dawn è stata sfortunata perché afflitta da ambliopia, un difetto visivo comunemente chiamato “occhio pigro”. La durezza della sua condizione, stigmatizzata dalle crudeli prese in giro dei compagni di scuola (Mi stai guardando oppure no? Dawn ha un occhio storto! Dawn è un mostro!), ha portato la piccola a sviluppare delle fantasie di riscatto irreali e a vivere in un mondo dalla psicologia distorta che, nella fase dell’adolescenza, è pericolosamente peggiorata. E il difetto all’occhio non è stato corretto – con grande angoscia della madre – neppure da una successiva operazione. Come biasimare la figlia per la rabbia accumulata, come non proteggerla da tutto e da tutti, anche in quella notte di orrore e di morte, nonostante qualcuno sospetti che lei in qualche modo abbia avuto delle responsabilità nella vicenda? Forse la madre non vuole ricordare, non vuole vedere le cose come sono, è succube, come la figlia, di un’alterazione della visione. Eppure un ricordo Hanna ce l’ha: quello di una mano, di un polso, di un braccio, inchiostro scuro su pelle pallida, niente di più.

“Non mi ritengo” ha dichiarato Jessica Treadway “una scrittrice di thriller, per quanto è indubbio che al centro della mia storia ci sia un vero e proprio puzzle psicologico e un’avvincente storia gialla, rimane il fatto che il mio romanzo si potrebbe definire un viaggio psichico. È l’incubo di una madre costretta a guardare dentro di sé con gli occhi della figlia.” Così la scrittrice fa dire a Hanna, la madre: “Non sono sicura di chi sono in realtà. Non sono sicura di avere un... nucleo. Ricordo quando mia figlia Dawn portava la benda sull’occhio, la chiamavano ‘occlusione’. Copri la parte più forte di qualcosa, così la parte più debole è costretta a lavorare di più. Non mi ero mai resa conto che, in tutti questi anni, mi sono portata addosso il peso di quell’analogia. Ho la sensazione di aver avuto soltanto una parte debole. E sta lavorando, ci sta provando. Ma non sarà mai forte come la parte che è rimasta coperta”.

Jessica Treadway, americana, insegna letteratura all’Emerson College di Boston. Con la sua raccolta di racconti Please come back to me ha vinto il Flannery O’Connor Award. Quello che non vuoi sapere è il suo debutto nella narrativa suspense.

https://www.amazon.it/Quello-che-non-vuoi-sapere/dp/8804675462/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1494876488&sr=8-1&keywords=quello+che+non+vuoi+sapere
Clicca sull'immagine per acquistare

Segnalazione uscita "La più bella storia d'amore" di Brendan Kiely


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa, Romance
Versione: ebook, cartacea

Sinossi


Hendrix è qualcosa a metà tra un poeta e un’anima persa.
Con un padre mai conosciuto e morto tanti anni prima, e una madre votata totalmente al lavoro, vede nel nonno l’unica e sola famiglia che abbia mai avuto. Peccato che l’Alzheimer se lo stia portando via un poco alla volta. In un estremo tentativo di dargli un motivo in più per resistere, Hendrix gli ha fatto una promessa impossibile: prima che la malattia cancelli qualsiasi ricordo della moglie, il suo unico, grande, indimenticabile amore, lui lo riporterà sulla collina dove i due si scambiarono il primo bacio.
Corrina è una musicista di talento, soffocata dai genitori adottivi troppo apprensivi. La sua unica possibilità per sopravvivere sembrerebbe la fuga da una vita che non la rappresenta, per diventare la persona che davvero desidera essere, qualunque cosa questo significhi. Ritrovatisi insieme un po’ per caso in una caldissima notte di luglio, Hendrix e Corrina decidono di rischiare il tutto per tutto. Dopo aver rubato la macchina della madre del ragazzo e aver fatto uscire il nonno dall’istituto in cui è ricoverato, danno inizio al loro viaggio verso est. Un’avventura che li condurrà da Los Angeles a New York, inseguiti da genitori, medici e polizia, e che insegnerà ai due ragazzi qualcosa di più su cosa significhi essere davvero se stessi e innamorarsi per la prima volta. E soprattutto quanto nella vita sia fondamentale l’amore.
Perché forse è proprio vero quello che dice sempre il nonno: le uniche storie destinate a durare sono le storie d’amore.

Brendan Kiely è nato a Boston e vive a New York. Si è diplomato in scrittura creativa al City College di New York.
I suoi racconti sono apparsi in prestigiose riviste letterarie. Con Mondadori ha pubblicato il suo primo romanzo, Vangelo d’inverno.

https://www.amazon.it/pi%C3%B9-bella-storia-damore-ebook/dp/B071YNZ9V5/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1494875753&sr=8-1&keywords=la+pi%C3%B9+bella+storia+d%27amore
Clicca sull'immagine per acquistare

venerdì 5 maggio 2017

Scena Extra: Epilogo Maggie del libro "Maybe Someday - Forse un giorno" di Colleen Hoover

Quando ho tradotto la scena extra di Ugly Love - L'incastro (im)perfetto di Colleen Hoover, mi sono ricordata che da qualche parte nel computer avevo un'altra scena di un altro libro di questa autrice da tradurre, e così ho pensato di farlo e condividerla con tutti voi.
La scena in questione è ambientata dopo la fine del libro Maybe Someday - Forse un giorno e ci racconta l'epilogo di Maggie (quindi non leggetela se non avete prima letto il libro), personaggio secondario, ma allo stesso tempo uno dei principali per vari motivi, di quel libro.
Qui sotto posterò prima la versione tradotta e poi quella originale nel caso qualcuno desideri leggerla in entrambi i modi.

Buona lettura!!

P.s. Per chi fosse interessato esistono su Itunes, Amazon e Youtube, le canzoni che fanno da colonna sonora al libro. L'autore si chiama Griffin Peterson ed è lo stesso che ha inciso la colonna sonora di Ugly Love e November 9, e che ha prestato il volto per la copertina di Le sintonie dell'amore.






lunedì 1 maggio 2017

Segnalazione uscita "Io e lei. Confessioni della sclerosi multipla" di Fiamma Satta


Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa
Versione: ebook, cartacea

Sinossi


Due personaggi femminili legati da una singolare relazione che somiglia a una seduta psicoanalitica bruciante e senza filtri, che dà slancio alla costruzione dell’identità e diventa una spietata cartina di tornasole per la coscienza.

A dire “Io” è una voce narrante del tutto inedita, la Sclerosi Multipla, capace di terrorizzare soltanto col suono del proprio nome, un “gorgoglio di consonanti scivolose”. Egocentrica come una prima donna, dotata di un’ironia corrosiva, politicamente scorretta, determinata, ingombrante, irriverente, sguaiata, irascibile, maltratta tutto e tutti, a cominciare dai lettori, “uditorio miserrimo” al quale si confida. La sua vittima prediletta, però, è la “lei” del titolo, quella Miagentileospite, amatissima e disprezzata in ugual misura dall’inquietante narratrice: “Sono dentro di lei. Capite? Sono dentro di lei più di qualsiasi altro. E lei non dovrebbe dimenticarlo mai”. Tutto in loro è simbiotico e opposto: gusti, passioni, inclinazioni, tendenze, idiosincrasie, consapevolezze, visioni del mondo e dell’amore, in particolare quello per Occhiazzurrogrigionebbia, altro personaggio del romanzo. Le due linee narrative, la malefica progressione dellanmalattia e la storia d’amore, corrono parallele fino a incontrarsi nel sorprendente coup de théâtre finale.

Cos’è, dunque, questo libro unico e potentissimo? Un memoir graffiante ed emozionante? Una feroce invettiva? Un implacabile flusso di emozioni? O piuttosto uno sconvolgente romanzo d’amore? Sarà il lettore stesso a deciderlo scoprendo, ad ogni modo, che questa eccentrica autobiografia profuma assai più di vita che di malattia, nonostante tutto. Fiamma Satta sceglie un punto di vista spiazzante e anticonformista che le consente di raccontare vicende emotive con autenticità ed energia rare.
L’adesione vitale agli accadimenti e la capacità di afferrarli e far loro dire la verità in questo libro procedono insieme, in pagine che turbano, divertono, commuovono e fanno riflettere sulla vita e sul suo significato.

Fiamma Satta è nata a Roma, dove vive e lavora, e ha due figli.
Voce storica di Radiodue, per ventidue anni è stata autrice e interprete con Fabio Visca della fortunata serie quotidiana «Fabio e Fiamma». Dal 2005 al 2016 ha collaborato con «Vanity Fair».
Dal 2009 firma per la «La Gazzetta dello Sport» una rubrica e il blog «Diversamente affabile, diario di un’invalida leggermente arrabbiata sui temi dell’inciviltà», impegno per cui è stata nominata Commendatore al Merito della Repubblica Italiana. Ha scritto Diario diversamente affabile (ADD 2012), Rose d’amore (Newton Compton 2007) e, insieme a Visca, Fabio e Fiamma e la trave nell’occhio e Il secondo libro di Fabio e Fiamma (RaiEri 1997 – 2000). Nel 1993 le è stata diagnosticata la sclerosi multipla.


https://www.amazon.it/lei-Confessioni-della-sclerosi-multipla-ebook/dp/B06XRRF13K/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1493660799&sr=8-1&keywords=fiamma+satta
Clicca sull'immagine per acquistare

Segnalazione uscita "Tempi duri per i romantici" di Tommaso Fusari



Singolo, Mondadori
Anno: 2017
Genere: Narrativa
Versione: ebook, cartacea

Sinossi


Gli amori più veri nascono dai salti nel vuoto.
 

Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d’amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che “con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoparci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla”. Perché l’amore vero è un’altra cosa. E sta da un’altra parte. Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli
occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa.
Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l’occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché “si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene”.


Tommaso Fusari, romano, classe 1992, è autore della seguitissima pagina Facebook Tempi duri per i romantici.
Quello che avete tra le mani, richiesto a gran voce dal popolo della rete attraverso l’hashtag “escistolibro”, è il suo primo romanzo.


https://www.amazon.it/Tempi-duri-per-i-romantici-ebook/dp/B06ZYN3Q2L/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1493660353&sr=8-1&keywords=tempi+duri+per+i+romantici
Clicca sull'immagine per acquistare